martedì 27 gennaio 2015

"Sono stata io. Diario 1900-1999" di Daniela Comani al MAMbo per suscitare una riflessione sul tema della Shoah e della memoria.

In occasione del Giorno della Memoria, che il 27 gennaio ricorda la liberazione del campo di sterminio di Auschwitz, il MAMbo aderisce al progetto La Shoah dell’Arte, promosso dall'Associazione ECAD e patrocinato dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo e dall'Unione delle comunità ebraiche italiane con l'adesione del Presidente della Repubblica.



Il museo ha scelto di segnalare un lavoro della Collezione Permanente particolarmente adatto a suscitare una riflessione sul tema della Shoah e della memoria: Sono stata io. Diario 1900-1999 di Daniela Comani

Per questa speciale circostanza l'artista ha realizzato un'inedita presentazione di materiali conservati nel suo archivio personale, che in parte costituiscono le fonti di Sono stata io, poiché tale raccolta non si è interrotta con l'esecuzione dell'opera ma prosegue tuttora. La sequenza delle immagini è accompagnata dalla versione audio inglese di Sono stata io. Attraverso questo nuovo lavoro, visibile negli spazi del foyer e intitolato Archivio in progress, i visitatori e le visitatrici del MAMbo avranno la possibilità di addentrarsi, dal 27 gennaio al 1 febbraio 2015, fra le motivazioni e i processi generativi di una delle opere più apprezzate della sua Collezione Permanente. 

Sono stata io. Diario 1900-1999 è disponibile anche come App per iPhone e iPad in italiano, inglese, francese, tedesco.