giovedì 11 febbraio 2016

Si chiude il 21 febbraio 2016 la mostra James Tissot al Chiostro del Bramante di Roma

 COMUNICATO STAMPA  - Si chiude il 21 febbraio 2016 la mostra James Tissot, la prima grande esposizione in Italia dedicata a uno dei più eccezionali e innovativi pittori francesi di fine ottocento: James Tissot (Nantes, 1836 - Buillon 1902).

Ancora per pochi giorni, le sue opere si possono ammirare al Chiostro del Bramante di Roma in una grandiosa retrospettiva che vanta di importanti collaborazioni con prestigiose istituzioni culturali: in mostra 80 opere provenienti da musei internazionali quali la Tate di Londra, il Petit Palais e il Museo d’Orsay di Parigi, che raccontano l’intero percorso artistico del pittore e l’influenza che su di lui ebbe l’ambiente parigino e la realtà londinese, dando conto della sua vena sentimentale e mistica, del suo incredibile talento di colorista e del suo interesse per la moda.

Da domani, 12 febbraio, non sarà più presente nel percorso di mostra l'esotica Giapponese al bagno (1864) per logistici motivi di conservazione, ma tra le opere esposte si trovano capolavori quali La figlia del capitano e La figlia del guerriero entrambe del 1873 accanto alla Galleria dell’HMS Calcutta (1886) che illustrano i temi principali della sua arte sempre trattati con profondità psicologica e che attestano il suo talento di colorista e fine osservatore del suo tempo.

Dart - Chiostro del Bramante e Arthemisia Group, con il Patrocinio dell’Assessorato Cultura e Turismo del Comune di Roma, hanno fortemente creduto nella necessità di presentare al pubblico italiano un artista ancora poco celebrato.

La mostra è organizzata con il sostegno eccezionale del Museo d’Orsay, vede come sponsor Generali Italia e come partner dell’iniziativa Trenitalia. L’evento è consigliato da SKY Arte HD.

INFO E PRENOTAZIONI 
T +39 06 916 508 451