lunedì 24 ottobre 2016

The long trip home (A Disney movie)

Palazzo Velli Expo annuncia l'inaugurazione di The long trip home (A Disney movie), la personale di BUSCO - duo pittorico neoespressionista costituito da Massimo Buccilli e Massimo Scognamiglio - che si terrà mercoledì 26 ottobre presso la storica sede, in P.zza S.Egidio 10. a partire dalle 18.

"L'occasione arriva solo a chi è ben preparato" . L'inciso risale a Spinoza, considerato tra i maggiori pensatori razionalisti del XVII sec. Ed è proprio l'occasione giusta ad aver favorito l'incontro perfetto da cui nasce BUSCO, duo artistico formato da Massimo Buccilli & Massimo Scognamiglio. Inventando un nome ad hoc, i due artisti - entrambi con una solida carriera alle spalle - danno alla luce un nuovo individuo artista, un'identità riunita nell'Io che va oltre e completa l'idea del noi. Nulla di più lontano però dal razionalismo del filosofo olandese. L'artista BUSCO è per sua natura un'entità irrazionale ed istintuale, che fa della dualità la sua cifra portante.

Siamo in presenza di un sortilegio estetico, che scaturisce da una temperie di sciamanesimo. Quella di BUSCO è una pittura incosciente: guardare Massimo Buccilli e Massimo Scognamiglio dipingere fa pensare di essere a teatro. Sono dentro la tela e non davanti a essa.
BUSCO sembra aver subìto qualche trauma e a finire sulla tela è il processo psichico, l'elaborazione dello shock. "Solo nei quadri mettiamo ogni cosa al posto giusto".

Buccilli e Scognamiglio si incontrano nella sala d'attesa di uno studio psicoanalitico, laddove occorre affrontare dei percorsi complessi per tornare alla propria "casa" interiore.

The long trip home (A Disney movie) - Il lungo viaggio verso casa (un film Disney) - titolo di uno tra i principali dei lavori esposti, da il nome alla mostra stessa. Quaranta opere - carta su tavola - venti delle quali di grandi dimensioni, a costituire la prima importantissima mostra antologica.
Elemento catalizzatore del processo creativo è la musica, che attinge dal repertorio del rock strumentale psichedelico e il kraut rock tedesco.

"In un ipotetico gioco del riscontro - sottolinea il critico Nicolas Ballario - emergono Franz Kline, Georg Baselitz, A.R Penk e Francesco Clemente. BUSCO ha molte rispondenze, ma vede la sua grande forza nel non aver modelli. " I curatori sono Nicolas Ballario, critico e giornalista e Katy Spurrell, dalla trentennale esperienza come direttore scientifico di mostre intenrazionali.

MASSIMO BUCCILLI
Nasce a Roma nel 1954. Pittore e scultore è stato protagonista di numerose mostre personali, come quella di Palazzo Collacchioni di Capalbio o presso la sede nazionale del CNR a Roma.
Le sue opere fanno parte di numerose collezioni pubbliche e private, tra queste la Fondazione Roma. La sua ultima mostra al Pastifcio Cerere di Roma ha raccolto un successo straordinario, avendo egli realizzato opere andate sell out il giorno stesso dell'esposizione. Dal 2015 ha iniziato la sua collaborazione con Massimo Scognamiglio e firma le sue opere BUSCO.

MASSIMO SCOGNAMIGLIO 
Artista, fotografo, Massimo Scognamiglio è riconosciuto come un pioniere del digitale in Italia. Da oltre vent'anni ricopre ruoli di spicco nella creazione e nella comunicazione.
. Dopo tre anni in California, si trasferisce a Parigi dove ha trascorso 2 anni lavorando come fotografo e pittore.
. Creatore vulcanico di immagini, non ha mai smesso di studiare arte e di praticare la fotografia, con anagogico e strumenti digitali.
. Ha esposto come pittore, fotografo e artista digitale in gallerie private e musei pubblici tra i quali : Palazzo delle Esposizioni di Roma (museo pubblico), Museo Pecci di Prato (museo pubblico).
chiuso 24, 25, 26 e 31 dicembre 2016, 1 gennaio 2017
Domenica 6 novembre, 27 novembre, 18 dicembre visite guidate gratuite alla mostra con il curatore ore 16