giovedì 19 gennaio 2017

La Collezione Farnesina in mostra


Da Kounellis a Vedova, da Pistoletto a Dorazio. Dopo il Palazzo del Quirinale il Touring Club Italiano accoglie il pubblico, con i suoi Volontari per il Patrimonio Culturale, al Palazzo della Farnesina e alla raccolta d'arte contemporanea conservata nelle sale di rappresentanza e nei corridoi della sede del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.

 
I volontari, tra i quali molti sono studenti delle principali università romane, accoglieranno i visitatori, per la prima volta il 27 gennaio, e successivamente ogni ultimo venerdì del mese (24 febbraio, 31 marzo, 28 aprile, 26 maggio, etc). Le visite si terranno dalle 9 alle 16 con prenotazione su www.collezionefarnesina.esteri.it.

  La Collezione Farnesina nasce nel 2000 su iniziativa dell'allora Segretario Generale Ambasciatore Umberto Vattani, per sottolineare un preciso indirizzo progettuale del Ministero, che ha fatto della ricerca artistica contemporanea un ambito d'intervento strategico della propria politica culturale. Alcuni dei più famosi artisti in collezione sono: Kounellis, Novelli, Vedova, Pistoletto, Mauri, Alviani, Marini, Martini, Dorazio, Accardi, Sanfilippo, Spalletti, Merz, Rotella, Fioroni, Maselli, Varisco, Garutti, Galliani, Tirelli, Nunzio, Favelli, Ruffo e Pietrella.

    "Siamo molto orgogliosi della collaborazione con il Ministero per l'apertura alle visite del Palazzo della Farnesina - afferma Franco Iseppi, Presidente del Touring Club Italiano - un incarico di grande prestigio che ci è stato affidato, dopo quello per l'apertura alle visite del Palazzo del Quirinale, e che ci permette di restituire agli italiani e ai turisti una parte significativa del nostro patrimonio artistico".

(ansa)