martedì 7 novembre 2017

La rivoluzione delle immagini

Nel centenario della Rivoluzione russa, dal 7 novembre al 7 gennaio, si terrà agli Uffizi la prima mostra di cinema: La rivoluzione delle immagini,  in omaggio al padre della Corazzata Potemkin Sergej Eizenstein

Estetica del grande schermo, storia e disegno si fondono dunque in questa rassegna, dedicata al cineasta russo ed esposta al primo piano della galleria fiorentina. E per la prima volta vengono mostrati 72 lavori grafici, provenienti dall'archivio Statale di Letteratura e Arte di Mosca (Rgali), realizzati da Eizenstein tra gli anni 30 e il 1948, anno della sua sua morte. 

Ci sono disegni ispirati ai grandi classici del Rinascimento, come Leonardo, Giotto, di tematica religiosa, così come rappresentazioni espressioniste di soggetti della mitologia e del pantheon greco; infine, raffigurati a comporre sequenze di stampo prettamente cinematografico, bozzetti di figure in movimento, tratteggiate nello stile di Matisse.