venerdì 23 gennaio 2015

La mostra “l’Acqua brucia” della pittrice friulana Mara Fabbro - dal 23 gennaio all'otto febbraio 2015 a Palazzo Thun di Trento

La mostra “l’Acqua brucia” della pittrice friulana Mara Fabbro - dal 23 gennaio all'otto febbraio 2015 a Palazzo Thun di Trento - ci immerge nel mondo colorato dei coralli e delle creature marine, ci porta in profondità dove “fumano” i camini idrotermali ma ci fa anche percepire l’arsura della mancanza del liquido più prezioso per la vita di tutti gli esseri viventi. 

L’acqua è infatti il tema dominante della mostra che l’artista rappresenta sotto vari aspetti con quadri materici e istallazioni dove la natura è l’ispiratrice dei suoi lavori. 

Giovanni Granzotto, curatore della mostra, sostiene che "Mara Fabbro ricorda quegli artisti che negli anni 50’ e 60’ avevano un rapporto quasi fisico e vitalista con la natura, con la realtà e che cercavano non di dipingere la natura ma di rappresentarla proprio quasi fisicamente."

L’artista dedicherà una visita guidata ai soci dell’Associazione Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti. Il desiderio della Fabbro di coinvolgere le persone non vedenti e dare anche a loro la possibilità di “vedere e partecipare alle sue opere” è frutto di un percorso iniziato tempo fa e la tipologia della sua tecnica, in quanto materica, si presta a questa nuova proposta.

Mara Fabbro - L’Acqua brucia
PALAZZO THUN
Trento - dal 23 gennaio all'otto febbraio 2015
Via Rodolfo Belenzani 3 (38100)
+39 0461884984 , +39 0461884386 (fax)