martedì 9 giugno 2015

"La chiave Yale" di Francesco Pellegrinelli al Museo Cantonale d’Arte

In occasione dell’esposizione “Renzo Ferrari. Visioni nomadi”, il Museo Cantonale d’Arte propone la proiezione in anteprima del documentario inedito "La chiave Yale" di Francesco Pellegrinelli, realizzato con Giorgio De Falco, Giovedì 11 giugno, ore 18.00 (Entrata libera. La proiezione avverrà al Museo Cantonale d’Arte, via Canova 10, Lugano).

Sinossi
Dall’arrivo delle opere a Lugano al giorno della vernice. La chiave Yale – di Francesco Pellegrinelli realizzato con Giorgio De Falco – racconta le fasi realizzative della mostra Renzo Ferrari. Visioni Nomadi, la retrospettiva dedicata all’artista svizzero Renzo Ferrari (Cadro 1939) allestita prima al Musée d’art et d’Histoire di Neuchâtel e poi al Museo Cantonale d’Arte di Lugano. Di questa importante collaborazione, La chiave Yale ripercorre le fasi salienti attraverso le voci dei principali attori: l’artista e le rispettive curatrici Antonia Nessi e Cristina Sonderegger. Completato da un ricco materiale fotografico d’archivio, La chiave Yale offre uno sguardo sull’evoluzione della pittura di Renzo Ferrari documentando in maniera rigorosa la quasi totalità delle opere esposte. Accanto poi c’è il vissuto quotidiano dell’artista, ritratto nella sua abitazione di Cadro. Un vissuto marcato dal lavoro, dall’ironia e dalla sagacia che Ferrari mette in ogni suo sguardo, che sia diretto sulla tela o sulla vita.

Gli autori
Francesco Pellegrinelli
Nato a Lugano nel 1977, Francesco Pellegrinelli studia filosofia, letteratura comparata e letteratura italiana all’Università di Ginevra dove si laurea nel 2005 con una tesi su Italo Calvino. Al 2004 risale la sua prima esperienza come sceneggiatore con il cortometraggio prodotto dalla TSR De discrimine. Dopo una breve esperienza professionale a St. Etienne e Montreux come giornalista videomaker, dal 2007 lavora a Teleticino come giornalista e realizzatore. Collabora con il “Corriere del Ticino”.

Giorgio de Falco
Nato nel 1987 a Foggia, si diploma come esperto mass media presso l’Accademia internazionale dell’immagine dell’Aquila. Nel 2009 si trasferisce a Lugano dove consegue un master in fotografia e montaggio presso il Conservatorio internazionale di scienze audiovisive (CISA). Terminati gli studi, lavora per tre anni su diversi set cinematografici in qualità di assistente camera e assistente regia.
Dal 2013 lavora come videomaker e regista live presso Teleticino.