lunedì 19 settembre 2016

Transitory People - Sculture e installazioni open-air al Parco d'Arte Quarelli

Figure antropomorfe, gnomi, creature mutanti: la mostra "Transitory People - Precarious Lives", curata da Francesca Canfora e Daniele Ratti, porta le opere di 13 artisti emergenti tra le vigne, i campi e le sculture della collezione permanente del Parco Quarelli di Roccaverano, nella Langa Astigiana, realizzate, tra gli altri, da Bruno Munari, Luigi Mainolfi, Fabio Viale, Nicola Bolla, Adrian Tranquilli, Paolo Grassino, Enrico Iuliano, Alfredo Aceto, Salvatore Astore, Umberto Cavenago, Peppe Perone.

Le sculture e le installazioni esposte in "Transitory People", selezionate tramite concorso, sono le opere finaliste della prima edizione del Premio d'Arte Quarelli. Sabato 1 ottobre, alle ore 14.30 verrà proclamato l'artista vincitore la cui opera verrà acquisita dal Parco entrando nella sua collezione permanente.

Fino al 25 settembre, attraverso l'app "Téchne" scaricabile gratuitamente, il pubblico potrà partecipare alla selezione votando ogni singola opera, con un punteggio che va da 1 a 5, secondo il proprio gradimento.

La collezione permanente del Parco Quarelli, che conta più di una trentina di sculture, rimarrà aperta e sempre accessibile al pubblico anche dopo la conclusione di "Transitory People".



Ufficio stampa: Simona Savoldi - Spacenomore

T: 339.6598721 - E: simona@spacenomore.com