giovedì 20 ottobre 2016

Forma ed evento. Fare e pensare l’arte in Giappone

"Forma ed evento. Fare e pensare l’arte in Giappone" è il tema del primo appuntamento (27.10.2016 – Ore 20.30) di Public Program|Kishio Suga, che prende spunto dalla mostra “Situations” che si sta tenendo presso l'Hangar Bicocca.

Partendo da cinque concetti chiave alla base dell’opera di Kishio Suga – cosa / mono; interdipendenza / izon; campo / ba; esserci / aru; natura / shizen – il filosofo Marcello Ghilardi, studioso di Filosofia ed Estetica dell’Asia Orientale, analizzerà alcuni tratti caratteristici del contesto artistico giapponese, che si sviluppa tra i poli di innovazione e tradizione, riflessione filosofica e pratica artistica.

Marcello Ghilardi è ricercatore in Estetica presso l’Università di Padova, è membro di “Orbis Tertius”, gruppo di ricerca sull’immaginario dell’Università di Milano-Bicocca, e visiting scholar presso l’Universita di Sendai in Giappone. Tra le opere dedicate all’estetica giapponese: Cuore e acciaio (2003); Una logica del vedere (2009); Arte e pensiero in Giappone (2010); Filosofia nei manga (2011); L’estetica giapponese moderna (2016).

Public Program|Kishio Suga è una serie di incontri e proiezioni dedicati ad approfondire tematiche e spunti presenti nel lavoro di Kishio Suga. Il programma metterà in connessione le opere della mostra con temi quali il pensiero buddista e zen, l’importanza del movimento Mono-ha (Scuola delle Cose) e la sua relazione con altri movimenti artistici in USA ed Europa, la cultura giapponese e la sua relazione profonda con la natura.


Ingresso libero fino a esaurimento posti