domenica 6 maggio 2018

Cosimo degli Alberi illustrato da Michele Fabbricatore

Dal 6 al 18 maggio il centro storico di Pistoia diventerà lo scenario di un inedito percorso a tappe, scandito da “oasi verdi” composte da fiori, piante e alberi di piccole dimensioni, accompagnate dalle riproduzioni in larga scala delle illustrazioni del libro “Cosimo degli Alberi”, racconto in rima scritto da Martina Colligiani e illustrato da Michele Fabbricatore, edito da Giorgio Tesi Editrice. Nello stesso periodo le Sale Affrescate del Palazzo Comunale di Pistoia ospiteranno la raccolta completa delle tavole illustrate da Michele Fabbricatore, riunite in un unico spazio espositivo insieme ad alcune sculture dello stesso autore (ingresso libero, mar-ven ore 10-14, sab-dom ore 10-18). 

“Cosimo degli Alberi” narra la storia di Cosimo, liberamente ispirato al personaggio creato da Italo Calvino nel romanzo “Il barone rampante”, che ha deciso di vivere sugli alberi e si sposta solo attraverso i boschi. Arrivato nei pressi di Pistoia, ne ammira da lontano la splendida architettura, ma non riesce ad addentrarsi in città, a causa della mancanza di verde. Chiede allora aiuto ai bambini, affinché convincano i propri familiari a piantare degli alberi nel centro cittadino. Una favola moderna, che invita a riflettere sul rapporto tra spazi urbani e natura, con l’obiettivo di sostenere in grandi e piccoli un pensiero ecologico. 

Le oasi verdi andranno a comporre un percorso tra i luoghi simbolo di Pistoia e visitati dal protagonista del libro – la Pieve di Sant’Andrea, la Basilica della Madonna dell’Umiltà in piazza Spirito Santo, il Pozzo del Leoncino in piazza della Sala, San Giovanni Fuorcivitas, il Palazzo dei Vescovi e piazza del Duomo - invitando grandi e piccoli a guardarli attraverso una prospettiva diversa. 

Le installazioni, richiamo agli antichi orti della città, segneranno le tappe di una sorta di caccia al tesoro green da percorrere con la famiglia. Per gli studenti delle scuole dell’infanzia e primarie saranno inoltre organizzati laboratori didattici a cura della Cooperativa Pantagruel e in collaborazione con i Servizi Educativi del Comune. Il Comune di Pistoia, infatti, è noto per un approccio educativo interattivo e stimolante, tanto da essere diventato oggetto di studio per Paesi del Nord Europa e delle Americhe. Il progetto “Cosimo degli Alberi” si inserisce dunque nel solco di una tradizione consolidata e al tempo stesso in continuo divenire. 

L’uso della filastrocca per narrare la storia intende stimolare la sensibilità e la curiosità dei bambini. Citando Gianni Rodari, le rime diventano “giocattoli sonori”: attraverso il gioco assumono una funzione educativa, di informazione, di conoscenza e sono in grado di risvegliare la dimensione giocosa e curiosa non solo dei bambini, ma anche degli adulti. 

Si ringraziano il Sindaco del Comune di Pistoia Alessandro Tomasi, gli assessori – Alessandra Frosini, Gianna Risaliti, Alessandro Sabella –, il dirigente dei Servizi Educativi Donatella Giovannini e tutto il personale degli uffici comunali per la fattiva collaborazione per la realizzazione dell’evento. 


Martina Colligiani, abituata al bello dalle splendide colline pistoiesi dov’è nata nel 1986, è finita a laurearsi in Estetica sui colli fiorentini e poi a studiare Drammaturgia e Sceneggiatura su un altro colle, ma della Capitale. Qui ha messo in scena un proprio corto teatrale, ha svolto un fantastico tirocinio in RaiFiction Cartoons e ha pubblicato il suo primo libro: “A Bath’s Life. Anche in bagno non c’è pace”, illustrato con maestria da Stefano Tartarotti (Ed.Ensemble, 2015). Dal 2014 collabora con OltrePistoia, realtà cittadina di promozione del territorio, e dal 2016 è professoressa di sostegno al Liceo Artistico “P.Petrocchi”, nella sede di Quarrata. Fra letture e viaggi, presentazioni e teatri, laboratori filosofici e progetti editoriali, cerca tuttora di prendersi cura di entrambi i suoi mondi, quello analitico e quello creativo, con l’impegno e il desiderio di non rimettere mai a posto la sua curiosità. 

Michele Fabbricatore nasce a Firenze nel 1972. Precocissimo si dedica con passione all’arte plastica e al disegno. Si diploma in scultura all’Accademia di belle arti di Firenze nel 1998. Vince una borsa di studio per uno stage di formazione per l’arte ceramica presso la galleria Groot Weldsen a Maastricht, in Olanda. Tornato in Italia approfondisce la tecnica della terracotta e della ceramica presso le fornaci dell’Impruneta a Firenze e realizza opere anche monumentali per le assicurazioni Milano. Partecipa alla 48° mostra della ceramica a Castellamonte (TO). Dal 2000 espone le sue sculture in gallerie in Italia e all’estero e dal 2007 frequenta la scuola di grafica internazionale “Il Bisonte” a Firenze. Dal 2010 al 2017 partecipa a numerose mostre sia in Italia che in Europa. 

Giorgio Tesi Editrice, è una società di Giorgio Tesi Group, una delle più importanti realtà vivaistiche del distretto pistoiese che ha deciso di legare il proprio brand alla valorizzazione del territorio, attraverso la pubblicazione del trimestrale in doppia lingua (italiano e inglese) NATURART. Il magazine, la cui prima uscita risale al dicembre 2010, racconta le eccellenze artistiche, culturali, naturalistiche di tutto il territorio pistoiese, con testi e foto curati da professionisti del settore. Ogni numero è stampato in 8000 copie, 2000 delle quali vengono distribuite a Pistoia durante eventi di presentazione e nei luoghi d’interesse della città, e in Italia, mentre le restanti 6000 vengono spedite in 59 paesi esteri e in Italia. Oltre alla rivista NATURART la Tesi Editrice ha editato importanti pubblicazioni legate al paesaggismo, come la “Monografia del genere Cornus” del paesaggista francese André Gayraud, tradotta in 6 lingue, e alla valorizzazione delle bellezze del territorio con la collana “Avvicinatevi alla bellezza” della quale fanno parte il volume “Il restauro del Fregio robbiano” e “Pistoia capitale italiana della cultura 2017 raccontata da NATURART”.