giovedì 28 luglio 2016

EPTA. Paola Marzano & Federico Primiceri

Il progetto EPTA è un unico intervento realizzato da Paola Marzano e Federico Primiceri negli spazi dello showroom di alta gioielleria del brand Federico Primiceri a Lecce, che ospita l’installazione dal 7 al 30 agosto p.v. in via Leonardo Prato, 20.

L’arte di Paola Marzano è mezzo per veicolare intimi stati conflittuali con scopo catartico. Questo processo inizia con una fase di riflessione e ricerca dei meccanismi inconsci, alla base dei comportamenti umani, che sfociano poi in disagi interiori. La sua produzione artistica è alchemica, una continua ricerca di quell’essenza quasi magica che muove le dinamiche vitali. E, proprio come l’alchimia che usava un linguaggio criptico ed occulto per preservare la conoscenza ottenuta, da coloro che non fossero ancora pronti a comprenderla, così il linguaggio artistico della Marzano si carica di simbologia ed essenzialità per non svelare mai totalmente un messaggio che viene comunque trasmesso e colto nella sua interezza. 

Questa sintesi di linguaggio viene raggiunta dall’artista attraverso un processo certosino di pulizia e semplificazione nel quale si tende a togliere anziché aggiungere, per arrivare all’essenza pura del messaggio. È un’arte incentrata sulle tematiche del dualismo, del superamento dell’apparenza, della conoscenza interiore, del silenzio, della solitudine e della ricerca della Verità. Non differente quest’opera: EPTA.

Partendo da una complessa esperienza personale, riconosciuta e sviscerata con lucida e razionale analisi oggettiva, l’artista giunge a quella che i filosofi ermetici chiamavano “ignificazione”, ovvero la purificazione del dolore inconscio. Già nel titolo è intuibile l’essenza e la poetica comunicativa e intimamente spirituale dell’artista: EPTA sta per eptagramma, la stella a sette punte che Paola Marzano propone in un’installazione - disegnata da sette evanescenti piramidi sospese alla volta bianca all’interno dello showroom Federico Primiceri – e che nell’albero cabalistico rappresenta la settima Sephirah (Venere). L'Eptagramma rappresenta la ricerca interiore per trovare il tesoro nascosto, la presa di coscienza del proprio io, del proprio centro, del proprio cuore (la Pietra Occulta). Il numero sette deriva dal celestiale tre e dal terrestre quattro, per cui l’eptagramma riconduce all’uomo nella sua totalità e fusione degli opposti (corpo e anima).

EPTA o sette come (secondo le antiche concezioni astrologiche) il numero dei giorni della settimana, i sette pianeti Sacri (Luna, Marte, Mercurio, Giove, Venere, Saturno, Sole), i sette metalli alchemici (argento, ferro, mercurio, stagno, rame, piombo, oro) che nell’opera costituiscono la base delle piramidi, i sette angeli e i sette spiriti planetari, i cui simboli sono incisi al laser sulle facce dei poliedri. La dicotomia di angeli e spiriti che governano i pianeti, rappresentati nell’opera attraverso simboli alchemici, è ripresa nella proiezione di un’improbabile regina Grimilde, resa in un saturo bianco e nero, che ci osserva, ci seduce, ci scruta e ci invita a riconoscere la celebre frase pronunciata davanti allo specchio, restituendocela nella ciclica lotta di positivo e negativo. I dualismi nero - bianco, anima - corpo, bene – male, luce – ombra si intensificano, il tentativo tutto umano di comporre queste forze dicotomiche essenziali nella ricerca di un equilibrio possibile si attiva nel processo di consapevolezza dell’individualità dell’artista, la scoperta dell’io interiore si completa.

La trasmutazione dei metalli in opere preziose viene affidata alle mani sapienti e all’estro del fine jewellery designer pugliese Federico Primiceri, che incontra le arti visive dell’artista nel suo showroom di alta gioielleria, realizzando per l’occasione gioielli ispirati a simboli esoterici. Monili unici con alchemiche forme in argento 925 nascono da ispirazione ed interpretazione del talentuoso orafo designer all’interno della luxury gallery del suo brand, dove l’arte performativa vive in una rara simbiosi con l’arte del gioiello, in una location d’eccezione nel cuore della barocca città di Lecce.

EPTA || Paola Marzano & Federico Primiceri
a cura di Katia Olivieri
Showroom Federico Primiceri fine jewellery
Via Leonardo Prato, 20 – 73100 – Lecce
Dal 7 al 30 Agosto 2016
Orari: Lun. 17:00-20:00; Mar.-Ven. 10:00 – 13:00 / 17:00-20:00
www.paolamarzano.com – www.federicoprimiceri.it


Per maggiori informazioni: Francesca Primiceri
Head of Communication | PR | Press Office Federico Primiceri
press@federicoprimiceri.it || T. +39 320 48 84 335 || T. +39 0832 17 98 263